4. Millennium bugs

Di maestre Anne se ne erano susseguite, negli anni: ogni volta che Latzabrina conosceva qualcuno di nuovo o entrava a far parte di un gruppo per la prima volta, si ripeteva il teatrino di battute, perplessità o genuina curiosità sul suo nome, i suoi genitori, il suo modo di esprimersi. Ma questo sempre meno: gli anni Novanta finirono presto, e il nuovo millennio aveva in serbo grandi, piccole rivoluzioni per tutti.
Nel Settembre del 2000 l’ONU dichiarò che il 2000-2010 sarebbe stato il “Decennio Internazionale per la Cultura della Pace e della Non-Violenza”; e mentre il resto del mondo si trovava alle prese con l’11 Settembre, il G8, l’Euro, Israele e Palestina, persino nei piccoli paesi arroccati tra i monti arrivarono l’ADSL, Wikipedia, MySpace, MSN, poi Facebook, YouTube, Whatsapp: la generazione di Latzabrina dovette imparare a destreggiarsi tra flamershaters, troll, fake, bimbiminkia, cyberbulli.
Nel Settembre del 2011 Latzabrina iniziò a frequentare il Liceo Linguistico a Sorano, e quindi a prendere l’autobus tutti i giorni. Da allora, il numero dei suoi quaderni si moltiplicò in maniera direttamente proporzionale al numero di smartphone che sembravano germogliare spontaneamente tra le dita dei suoi coetanei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...